Milano, 17 ottobre 2018

Circolare n. 24

Ai docenti, ai genitori, agli studenti di tutte le classi

Oggetto: Alternanza scuola lavoro

La stampa ha dato in questi giorni annunci che però non trovano riscontro da parte del Ministero in modo esplicito e formale. Sul sito del Miur ad oggi risultano ancora in vigore le norme che regolano l’alternanza come segue:

“L’alternanza scuola lavoro è stata resa obbligatoria dalla riforma della Buona Scuola apportata dalla legge 107/2015. Introdotta inizialmente nel 2003, l’alternanza scuola lavoro consiste in un periodo di formazione teorica in classe e uno di esperienza più pratica presso un’azienda in cui si decide di svolgere l’alternanza. Questo progetto obbligatorio ha lo scopo di avvicinare tutti gli studenti dell’ultimo triennio delle superiori al mondo del lavoro e, agli studenti, di acquisire un’esperienza utile per la ricerca del futuro lavoro. A partire dall’anno scolastico 2019-20 il completamento delle ore di alternanza scuola lavoro sarà un requisito necessario per l’ammissione alla maturità, come stabilito dalla riforma.”

Come più volte annunciato alla stampa dal Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti sarà mantenuta l’obbligatorietà anche se non per l’ammissione alla maturità e vi sarà una diminuzione del numero di ore previste, ma fino all’emissione di protocolli applicativi resta in vigore la normativa di cui sopra.

Pertanto, tutti i progetti intrapresi presso il nostro istituto continueranno secondo le modalità avviate.

Per le classi quinte il Project Work, per le classi terze e quarte l’IFS (Impresa Formativa Simulata).

Se ci saranno revisioni orarie o procedurali saranno vagliate e stabilite come prevede la normativa in merito all’autonomia didattica.

Il Dirigente Scolastico
Arch. Giuseppe Vincolo

Pin It on Pinterest

Share This