In Italia mancava e Il Festival Internazionale di Poesia di Milano ha deciso di porvi rimedio dedicandolo a Italo Calvino, uno tra i più voraci lettori di tutti i tempi. È previsto per il 15 ottobre, giorno del compleanno del grande scrittore. L’iniziativa si sta diffondendo in tutta la penisola e sta avendo un ottimo riscontro. Si tratta di un progetto molto orizzontale, chiunque può proporre un incontro o un flash-mob di lettura di un testo di Calvino. Fino ad oggi hanno risposto librerie, biblioteche, scuole, gruppi teatrali, operatori culturali ma anche famiglie che hanno deciso di organizzarlo nel proprio salotto. Ci saranno eventi sui tram di Milano, nelle case di riposo, negli ospedali, nei parchi, nei cortili…

Milton Fernández, direttore artistico del Festival, spiega così la spinta alla proposta:

Perché se almeno una volta siamo rimasti intrappolati in quella sorta di magia che sembrava innalzarsi da una pagina scritta – una qualsiasi, non importa quale – vuol dire che siamo stati irrimediabilmente contagiati. Iscritti a vita a questo circolo. Uno dei più inclusivi che ci si possa immaginare. Quello dal quale, una volta varcata la soglia, non ci è più permesso di andar via

“La lettura è un rapporto con noi stessi e non solo col libro, col nostro mondo interiore attraverso il mondo che il libro ci apre”, diceva Calvino.

L’elenco delle iniziative sarà presto diffuso dai social e trascritto sul sito: www.festivaletteraturamilano.it

“Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni”. (Francis Scott Fitzgerald)

Pin It on Pinterest