Una decorazione murale

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE CROMATICA NELL’AMBITO DELL’ ALTERNANZA IFS

Il progetto

L’obiettivo di questo progetto è consistito nella preparazione alla realizzazione di una decorazione murale per il reparto Alzheimer dell’Istituto Golgi Redaelli limitatamente allo spazio del cortile interno, nella documentazione delle fasi di lavoro e nella promozione grafica dell’esperienza svolta.

La preparazione

Al fine di una realizzazione progettuale più completa e consapevole, gli studenti sono stati guidati e preparati dal tutor di IACC ad una conoscenza di base sull’uso ergonomico del colore, istruiti dal personale del reparto circa le necessità dei degenti e formati da una teoria completa su tutte le tematiche utili, dal proprio consiglio di classe.

Oltre ad osservare l’attività di un consulente del colore ed acquisirne i fondamenti, gli studenti hanno avuto modo di misurarsi con necessità reali del mondo reale, e hanno sperimentato il potere di un uso consapevole del colore e dell’immagine e della grafica.

La particolare situazione in cui si sono trovati ha mostrato loro applicazioni del linguaggio espressivo inconsuete e profondamente legate ad un impegno civile e umano.

L’operatività

Per cui la sezione figurativa della classe 3°E ha elaborato i bozzetti del progetto pittorico, mentre la sezione grafica della stessa classe ha realizzato uno stampato in coordinato costituito dalla locandina e dalla cartolina/invito alla mostra dei bozzetti realizzati.

La classe 3°D del corso multimediale ha quindi realizzato un reportage fotografico relativo alla progettazione e produzione in tutte le sue fasi dal rilievo in loco, all’elaborazione delle idee, dei bozzetti e degli esecutivi all’interno del Liceo, sino alla fase di produzione delle stampe digitali (presso un fornitore esterno) e l’installazione finale presso l’Istituto Redaelli, elaborate attraverso una fase conoscitiva, una elaborativa e una di restituzione in formato mostra.

La mostra

In apertura propone tutti i progetti grafici elaborati per le locandine e relativi inviti, tra cui quello che un’apposita commissione ha scelto come immagine della mostra stessa, proseguendo con l’esposizione dei vari bozzetti elaborati per il murale decorativo e concludendosi con il video/reportage di tutto il lavoro svolto visibile nello schermo all’interno della sala espositiva.

Pin It on Pinterest